Connect with us

Cittadini per l’Aria in “guerra” contro l’NOx

Ecologia

Cittadini per l’Aria in “guerra” contro l’NOx

INQUINAMENTO ATMOSFERICO: ECCO LA SOLUZIONE DI CITTADINI PER L’ARIA

Inquinamento da biossido di azoto mappato? E’ l’iniziativa che è partita per cercare di ridurre il più possibile le emissioni di No2 a Milano. L’associazione ambientalista “Cittadini per l’aria” ha voluto dare una risposta al Dieselgate che sta riempendo le prime pagine di tutti i giornali mondiali e dove noi abbiamo fatto un rapido riassunto senza perderci troppo in paroloni e chiacchiere.

Per ricordare un attimo questo Dieselgate basti ricordare che sono finiti sotto la lente di ingrandimento i veicoli Grand Cherokee e i Dodge Ram del 2014-2016. Questi avrebbero dei software interni che consentono le emissioni di Diesel più alte rispetto al livello massimo dovuto.

“Cittadini per l’Aria” si è esposta perché, secondo le loro dichiarazioni, ci sono gas che vengono inalati ogni giorno e che sono assai pericolosi. Fra questi il biossido di azoto che deriva, in particolar modo e guarda caso, dai veicoli diesel che circolano per le nostra strade. Problemi al naso, asma, bronchiti ed edemi polmonari possono dare gravi fastidi ai soggetti particolarmente a rischio come i bambini e gli anziani.

L’obiettivo di “Cittadini per l’Aria” è quello di raccogliere più adesioni possibili entro il 20 gennaio per appendere a un palo una fiala che raccoglie l’aria esterna e che possa rilevare l’NOx. I test verranno svolti per 4 settimane per poi verificarne gli esiti da qui a un mese e vedere quanto l’aria è inquinata e quali possono essere le possibili soluzioni.

Un piccolo gesto ma con un grande fine.

Se l’esperimento andrà bene a Milano potrà essere sicuramente un buon esempio per rifarlo poi nelle altre città in Italia. Intanto vedremo se “Cittadini per l’Aria” darà il LA a questa iniziativa dallo scopo fine e sensibile.

Clicca qui per commentare

Rispondi

Altro su Ecologia

Recenti

Rimani aggiornato sui nostri Post

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

To Top