Connect with us

“Ciao, sono una Caldaia di 20 anni. E mi sono rotta le…”

Storie

“Ciao, sono una Caldaia di 20 anni. E mi sono rotta le…”

EVACUA STORY

L’incredibile storia di Evacua, 20 anni, che si era rotta le guarnizioni. Eppure…
“Continuavano a usarmi ma non hanno capito che il problema stava proprio lì”

METTERSI IN GIOCO CON EVACUA Contemporaneamente alla nascita di Domenico, nato il 25 gennaio 1996, a papà Antonio si è rotta la caldaia alle 16.05. Neanche il tempo di portare a casa moglie e fagottino che, entrando in casa, ha esclamato: “Porca di quella….” (eccetera eccetera. Meglio non trascrivere tutto). Da lì ha compreso: “Devo sostituire la caldaia”. E, oltre al fagottino, Antonio si è dovuto sbattere per giorni e giorni prima di avere una Nuova Caldaia che facesse, quanto meno, 20 gradi in casa. L’ha chiamata Evacua. Peccato che quelle di 20 anni fa riscaldavano l’ambiente dopo circa un’oretta. Pazzesco. Le nuove Caldaie a condensazione, per fortuna, hanno rendimenti diversi…

LA SFIGA DEI SETTE ANNI…Manco fosse uno specchio: al settimo anno Evacua, dopo un’onorata carriera farcita di  riscaldamento e funzionamento a Go Go, si è inceppata. “Colpa delle guarnizioni” aveva detto il tecnico chiamato in fretta e furia da Antonio. 120 euro lasciati giù così, tre giorni dopo la rottura, il 28 dicembre 2003. Perché sai, a Natale, chi lavora mai? “Cavolo se mi sento male. Mi sembra sempre di essere gonfia al pancino” pensava Evacua. In effetti il lavoretto dell’idraulico chiamato in quattro e quattr’otto non aveva portato a grandi cose. Evacua faceva acqua da tutte le parti. E dopo altri 7 giorni di sofferenza ecco la sentenza. La guarnizione si è rotta di nuovo: altro giro, altro intervento, altri 116 euro lasciati così. E il povero Antonio ha dovuto fare i salti mortali, portare il figlio Domenico dalla suocera antipatica perché con quel freddo in casa… Sai, sono bambini….

CHE DUREZZA Quel furfante dell’idraulico ci stava marciando sopra. Altri sette  interventi nel giro di 6 anni e mezzo per un totale di 1018 euro. Sembrava quasi una tassa fissa ogni anno. Oltre al controllo della caldaia e dei fumi c’era il solito problema delle guarnizioni. Siamo al 23 marzo 2010. Sono passati 15 anni da quando Evacua aveva fatto ingresso nella casa di Antonio. Eppure il padrone di casa non aveva capito che il problema stava tutto nella Durezza dell’Acqua. L’idraulico mica glielo aveva detto. Incrostazioni e depositi calcarei erano stati fatali per i continui mal di pancia di Evacua. Di riffa o di raffa la storia di Evacua si è protratta per altri 6 lunghi anni. Antonio non aveva ancora capito che il problema stava tutto nell’assenza dei filtri che avrebbero “addolcito” l’acqua senza creare tutti quei danni. Alla fine, dopo un esborso di 1798 euro oltre alla Manutenzione annua per 20 anni pari a circa 2000 euro (totale 3798 euro) Antonio ha deciso di cambiare Caldaia e puntare su quelle a Condensazione. Stavolta con i filtri integrati e con la Manutenzione integrata senza soldini spesi come se non ci fosse un domani.

“Non avevano ancora capito che il problema stava tutto nell’acqua e nella mancanza dei filtri. Come potevo  funzionare bene?”.

Evacua ora sta bene, è in pensione. E finalmente non soffre più.

4 Comments

4 Comments

  1. Niko

    10 febbraio 2017 at 10:56

    Caro amico. E un problema che io pongo sempre ai mie clienti…. Mettiamo i filtri ma tutte le volte ci rispondono no!! Ma a che serve? Tu glie lo spieghi e lo ti rispondono quanto si spende? Io rispondo filtro (dolcificante e un filtro magnetico )ci vorranno circa 80.00 Euri la risposta eeee così tanto!!!!!! Dopo che anno speso 2.000 per una nuova caldaia.

    • Riccardo Pavanello

      10 febbraio 2017 at 11:00

      Ciao Niko. E’ problema che si riscontra parecchie volte. L’importante è far capire il valore di quanto viene installato. Filtri come defangatore, neutralizzatore e dosatore di polifosfati servono per mantenere alte le prestazioni dell’impianto nel corso degli anni. Prima una persona lo capisce e meglio è 🙂

  2. Simone

    13 febbraio 2017 at 23:05

    Non capisco da che zona scrivete …ma qui in Veneto, Padova, non in tutte le caldaia è necessario installare i filtri…eccetto in quelle a condensazione di ultima generazione dove le case costruttrici te lo impongono per la validità della garanzia…
    Ho clienti che hanno caldaie da più di 20 anni e vanno ancora bene…poi se hanno lo scambiare a piastre, conviene sostituirlo ogni 10/ 12 anni a 110 euro che mettere adolcitori …sali …cazzate varie …

    • Riccardo Pavanello

      14 febbraio 2017 at 10:22

      Ciao Simone. Certo, dipende sempre dalle caldaie che si hanno a casa. Questa è una storia inventata e senza nessuna pretesa. L’importante è che le persone capiscano che le nuove caldaie a condensazione hanno bisogno dei filtri defangatore, neutralizzatore e dosatore per mantenere alte le prestazioni nel corso degli anni.

Rispondi

Altro su Storie

Recenti

Rimani aggiornato sui nostri Post

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

To Top