Connect with us

Non funziona la caldaia: muore un uomo di 54 anni

Cronaca

Non funziona la caldaia: muore un uomo di 54 anni

Caldaia non funziona: Tragedia a fine anno. In Lombardia l’ultimo caso di intossicazione da Monossido di Carbonio

Un uomo di 54 anni ha perso la vita per un’intossicazione da Monossido di Carbonio. Il 31 dicembre, proprio la sera dove si doveva festeggiare l’addio al 2016 per l’ingresso del 2017, in Lombardia si è registrato un caso di cronaca nera dove ha perso la vita un padre di due figli.

L’Ansa ha dato la notizia che si è trattato di un’intossicazione. Secondo la prima ricostruzione dei fatti con i Vigili del Fuoco e l’Ulss competente, a causare la morte dell’uomo sarebbe stata una caldaia a gas. L’impianto non funziona: le esalazioni avrebbero compromesso la salute della persona e sono stati vani i tentativi dei soccorritori.

 

Grave anche il figlio di 18 anni. Ricoverati in ospedale anche la moglie di 52 anni e il secondo figlio che di anni ne ha 14.

Non è un caso che le caldaie debbano costantemente essere monitorate.  Sempre l’ultimo dell’anno erano stato soccorse altre cinque persone a Limbiate, sempre nel brianzolo, e sempre il monossido di carbonio. Le caldaie sono bombe a orologeria se non vengono controllate e monitorate.

La pulizia e il controllo dei fumi sono fondamentali per il corretto funzionamento dell’impianto. Casi del genere non devono più capitare. Bisogna prendere in considerazione che la salute passa anche dalle piccole cose domestiche.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti anche...
Clicca qui per commentare

Rispondi

Altro su Cronaca

Recenti

Rimani aggiornato sui nostri Post

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

To Top